Persone fisiche che possono accedere allo sconto in fattura 75% 2024

interior of an open lift

Di seguito l’approfondimento riguardante le PERSONE FISICHE che possono accedere allo sconto in fattura 75% 2024 per l’installazione di un ascensore/piattaforma elevatrice o un montascale/servoscala.

Vi abbiamo riportato le novità introdotte dal nuovo decreto-legge entrato in vigore il 30 Dicembre 2023 e che ha ridotto le possibilità di applicare lo SCONTO IN FATTURA agli interventi che beneficiano del BONUS BARRIERE ARCHITETTONICHE 75% nel 2024.

Lo sconto si può ora applicare solo nei confronti dei CONDOMINI A PREVALENTE DESTINAZIONE ABITATIVA e delle ABITAZIONI PRINCIPALI dei privati che abbiano determinati REQUISITI REDDITUALI o che abbiano all’interno del nucleo familiare una persona con DISABILITÀ ACCERTATA ai sensi della legge 104.

SCONTO in FATTURA nel 2024 per PERSONE FISICHE

Per gli interventi volti alla eliminazione delle barriere architettoniche realizzati su SINGOLE UNITÀ IMMOBILIARI il DL 212/23 ha ristretto notevolmente il novero dei beneficiari dello SCONTO IN FATTURA. Lo sconto in fattura può ora essere praticato SOLO NEI CONFRONTI DI PERSONE FISICHE che detengano l’immobile in base a un titolo idoneo, proprietà o diritto reale di godimento, e che destinino tale immobile ad ABITAZIONE PRINCIPALE, a condizione che:

  • nel nucleo familiare del contribuente beneficiario dello sconto sia presente un soggetto in condizioni di disabilità accertata ai sensi della legge 104/92, oppure
  • il contribuente abbia un reddito di riferimento non superiore a Euro 15.000.

Ai fini dell’applicazione del suddetto requisito di reddito, occorre eseguire i calcoli previsti dall’art. 119 comma 8-bis.1 (non si applica l’ISEE). Il reddito di riferimento è calcolato dividendo la somma dei redditi complessivi posseduti, nell’anno precedente quello di sostenimento della spesa, dal contribuente, dal coniuge del contribuente, dal soggetto legato da unione civile o convivente se presente nel suo nucleo familiare, e dai familiari, diversi dal coniuge o dal soggetto legato da unione civile, di cui all’articolo 12 del testo unico delle imposte sui redditi, presenti nel suo nucleo familiare, per un numero di parti come definito dalla legislazione vigente.

Tali i calcoli dovranno essere effettuati dai singoli beneficiari con l’aiuto di professionisti (Commercialista, Ragioniere) e dovranno essere forniti alle imprese che praticheranno lo sconto in fattura al fine di attestare il requisito del reddito.

Condividi l'articolo

Punti salienti

Potrebbe interessarti